Piattaforme per il trading online: tre fra le più utilizzate, viste più da vicino

Piattaforme per il trading online: tre fra le più utilizzate, viste più da vicino

Inutile dirlo, quando si tratta di fare trading finanziario in Internet è necessaria una cosa più di tutto il resto: un sito web attraverso il quale operare sul mercato. Lontani sono ormai i tempi in cui il denaro era fisico, contante, e con ciò è sorta la necessità di trovare alternative virtuali e molto meno pesanti (almeno se si parla di massa effettiva): detto ciò, di conseguenza anche i luoghi di ritrovo dedicati allo scambio ed al commercio hanno subìto una metamorfosi in sorta di edifici virtuali, indirizzi URL dedicati in maniera specifica al mercato finanziario. Parlare di trading online senza tenere in considerazione le relative piattaforme, è un po’ come parlare di un qualunque sport senza descrivere o menzionare il campo di gioco.

E proprio come succede per un vero e proprio campo di gioco, queste piattaforme virtuali devono rispondere a certe regolamentazioni ed a certi standard. Accertarci che il sito a cui scegliamo di iscriverci e a cui, in fin dei conti, affidiamo il nostro denaro, sia totalmente approvato dagli organi competenti, è un passo fondamentale, la cui importanza immaginiamo tutti sappiano già. Detto ciò, oggi andremo a vedere brevemente tre piattaforme dedicate al trading fra le più diffuse in Italia, la cui sicurezza diamo già abbastanza per scontata visto il crescente numero di utenti, ed il fatto che si tratta di realtà che esistono già da tempo in Rete. Stiamo parlando di eToro, 24option e Plus500.

La prima a cui ci avviciniamo oggi, eToro, nasce nei primi anni Duemila dall’idea di tre cofondatori, il cui intento era quello di aprire il mercato del trading e degli investimenti ad un pubblico più vasto. Quest’idea di base, ovvero quella di un elevato livello di accessibilità, è stata determinante per la sua ascesa al successo a livello mondiale. In particolare, due sono gli aspetti che caratterizzano la piattaforma che oggi abbiamo scelto di mettere in evidenza: la possibilità di formazione ed il loro innovativo sistema di CopyTrader. La prima offre, in maniera totalmente gratuita, corsi di base per poter iniziare in tranquillità, e con le giuste nozioni su come funziona eToro stessa. CopyTrader è una forma di social trading che permette agli investitori in erba di copiare e/o prendere spunto dalle strategie dei trader più affermati. Decisamente interessante!

Più giovane ma di certo non meno di successo, 24option suonerà forse familiare ai conoscitori della Juventus, poiché è uno dei suoi sponsor. E già questo dovrebbe dirla lunga sul suo bacino d’utenza! Oltre a servizi di educazione ed informazione sul mondo della finanza online, 24option si distingue per la possibilità di commerciare con criptovalute, cosa non da poco considerando quanto queste siano nuove sul mercato. Inoltre, è possibile aprire un conto demo per cimentarsi nel trading senza dover investire denaro (per saperne di più, abbiamo parlato di questa opzione in un articolo a parte).

Concludiamo menzionando Plus500, altro gigante europeo del trading online. Seppur forse non il migliore per i principianti, i livelli di sicurezza ed aggiornamento di questa piattaforma sono all’avanguardia a dir poco. Costantemente in linea con le nuove tendenze del mondo della finanza, il server si caratterizza per la sua comunità vastissima di utenti e per i grandi professionisti che lo usano. Provare per credere!

Con questa breve panoramica, speriamo di aver chiarito alcune delle opzioni alle cui il nuovo investitore si trova davanti al momento della scelta, e che servano a compiere tale scelta in maniera ancor più consapevole ed informata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *