Come creare un Paper Wallet

Come creare un Paper Wallet

Nel nostro articolo sui Bitcoin Wallet, abbiamo parlato dei Paper Wallet, i portafogli digitali… di carta. Se vogliamo conservare grandi somme di Bitcoin a lungo termine, utilizzare un Paper Wallet garantisce il massimo livello di sicurezza (a patto di non perderlo e non mostrarlo a nessun malintenzionato).

In questo articolo scopriremo come creare un Paper Wallet e come utilizzarlo per ricevere e spendere Bitcoin.

Generare la coppia di chiavi

Creare un Paper Wallet non significa altro che generare una coppia di chiavi, stamparla e conservarla da qualche parte. Il metodo più facile e veloce per generare la chiave pubblica e privata del nostro Bitcoin Paper Wallet è affidarsi a www.bitaddress.org, che offre questo servizio gratuitamente. Dobbiamo solo mettere in atto qualche accortezza per essere sicuri che i nostri dati rimangano costantemente off-line.

Una volta caricato il sito www.bitaddress.org sul nostro browser, salviamo la pagina localmente sul nostro PC (clic destro e “salva con nome”). Chiudiamo il browser e chiudiamo la connessione ad internet; dopodiché possiamo tornare ad aprire la pagina che abbiamo salvato (un file HTML).

bitadress.org homepage

Muovendo il mouse il maniera casuale finché la percentuale di casualità non raggiunge il 100%, la pagina genererà la nostra coppia chiavi.

Facendo clic su “Paper wallet” la pagina ci fornirà a questo punto 3 indirizzi pubblici associati a tre chiavi private. Se se ne desidera solo uno, è sufficiente indicare “1” nella casella “Address to generate” e cliccare “Generate”.

Per ottenere una versione stampabile del nostro nuovo portafoglio è sufficiente cliccare su “Stampa”, qualunque sia il browser che stiamo utilizzando.

Il nostro Paper Wallet, a questo punto, è pronto per essere utilizzato.

È importante conservare la coppia di chiavi in un luogo sicuro, non perderla, non mostrarla a nessuno: solo così possiamo garantirci l’assoluto livello di sicurezza che cerchiamo.

Codifica BIP38 – Ulteriore sicurezza

Spuntando la casella BIP38 e inserendo una passphrase al momento della creazione delle chiavi pubblica e privata, possiamo assicurarci un ulteriore livello di sicurezza. In questo modo, anche se qualcuno dovesse trovare il nostro portafoglio e rubare la nostra coppia di chiavi, non potrà comunque utilizzarlo. Per sbloccarlo infatti sarà necessario inserire la passphrase.

Quando spendi bitcoin con una chiave crittografata con la codifica BIP38, il software richiederà di inserire la passphrase, e solo dopo averla accettata ti consentirà l’accesso al tuo saldo Bitcoin. Se dimentichiamo la passphrase, però, non sarà più in alcun modo possibile usare i Bitcoin conservati nel portafoglio.

Trasferire Bitcoin sul nostro Paper Wallet

Per trasferire Bitcoin sul nostro Paper Wallet, sarà sufficiente scannerizzare il codice QR relativo a “Load & Verify” dal software wallet dal quale stiamo inviando la criptovaluta. Ricevuta la conferma dell’avvenuto trasferimento, può essere utile trascrivere la somma trasferita nella stringa Bitcoin Amount sulla parte basse del portafoglio che abbiamo stampato: è l’unico modo per tenere traccia del nostro saldo Bitcoin.

Spendere Bitcoin

Spendere una parte del nostro saldo, non è una procedura semplice e immediata, soprattutto se deve essere ripetuta più e più volte, ma è comunque possibile.

Per spendere Bitcoin da un Paper Wallet è necessario importare la sua chiave privata in un software wallet. In questo modo, l’intero saldo verrà trasferito sul software wallet. Possiamo comunque spenderne una sola parte, ma dobbiamo tenere presente che tutti i Bitcoin che erano conservati nel Paper Wallet ora sono sul Software Wallet. Se vogliamo continuare ad utilizzare il Paper Wallet dobbiamo trasferire il saldo rimanente dal Software Wallet al Paper Wallet. È molto importante non tralasciare questa procedura: per una semplice distrazione potremmo aver perso tutti i nostri Bitcoin!

Per questo motivo, il Paper Wallet può essere utile per conservare Bitcoin a lungo termine, un po’ come per “metterli da parte”, ma risulta scomodo e anche “pericoloso” utilizzarlo per rivere e spendere Bitcoin ripetutamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *