Bitcoin mining – Conviene ancora?

Bitcoin mining – Conviene ancora?

Come abbiamo visto in un precedente articolo su come minare bitcoin, il bitcoin mining è il processo di decodifica di blocchi di codice e validazione di transazioni, in cambio di ricompense in bitcoin. Un miner può creare profitto se il valore dei bitcoin guadagnati è maggiore di quello del costo del processo di mining.

Con l’attività di mining che è diventata sempre più complessa, la potenza di calcolo necessaria sempre maggiore, e con l’apertura delle cosidette bitcoin farm (strutture specificatamente create con lo scopo di minare bitcoin), è da tempo che i miners individuali hanno iniziato a domandarsi se l’intero processo possa ancora essere redditizio.

L’avvento degli ASIC miner

I primi bitcoin miner minavano la criptomoneta utilizzando esclusivamente i loro computer. Loro sì che riuscivano a guadagnare somme significative, e questo per vari motivi:

  • erano già in possesso dell’hardware necessario, per cui il costo per le attrezzature era pari a zero;
  • la potenza di calcolo necessaria al processo non era elevata come adesso;
  • l’unica concorrenza era quella di altri miners individuali: non dovevano competere con bitcoin farm piazzate in località geografiche dove il costo dell’elettricità è minore.

Con l’avvento delle ASIC machine, computer progettati proprio per minare bitcoin, e con la creazione di enormi centrali di bitcoin mining, i giochi sono cambiati. Dalle ricompense in bitcoin ricevute si devono sottrarre i costi per l’hardware e per l’energia elettrica; e le ricompense sono sempre più esigue e i costi sempre maggiori.

Per cui la domanda è più che lecita…

Conviene minare bitcoin oggi?

Da una parte, è vero che oggi l’hardware necessario al bitcoin mining è più facile da reperire e le macchine sono più efficienti in termini di dispendio energetico. Il bitcoin mining, allora, può forse essere ancora fonte di guadagno per alcuni, ma è bene fare un’attenta analisi dei costi/benefici e considerare sempre il valore del bitcoin in un dato momento, prima di avventurarsi nel mondo del bitcoin mining.

Alcune variabili devono essere prese in considerazione:

  • Il valore del bitcoin: qual è il valore del bitcoin al cambio col dollaro o l’euro?
  • Il tempo: quanto del mio tempo sono disposto ad investire? Il bitcoin mining ne richiede tanto. Ne vale la pena?
  • Efficienza: quanta potenza, in termini di watt, sviluppano le mie attrezzature?
  • Costo dell’energia: quali sono le tariffe nella mia località? C’è un periodo della giornata o dell’anno in cui posso risparmiare?

Calcolatori di profitto

Non è sempre facile intuire da soli se un possibile guadagno sia possibile o meno. Internet mette a disposizione alcuni strumenti che possono aiutarci a farci idea di quale sarà il rapporto costo/beneficio, dato un certo valore del bitcoin, costo dell’energia, ecc… e quali saranno i tempi necessari a creare un profitto significativo.

In conclusione, solo una attenta analisi dei costi/benefici effettuata su determinati parametri (attrezzatura a disposizione, costo dell’energia e valore attuale del bitcoin) può dare una risposta alla domanda che ci siamo fatti: “conviene minare bitcoin oggi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *